Scottature

Cosa sono le scottature

Le scottature sono spesso una conseguenza dell'esposizione, più o meno prolungata, a fonti di calore. Una delle tipologie di scottature più frequenti è la scottatura solare.

Sintomi delle scottature


Rossore, bruciore, dolore al tatto della zona interessata dalla scottatura sono i sintomi più frequenti. In casi più gravi possono sopraggiungere febbre, nausea, vomito vescicole e/o bolle.

Trattamento delle scottature

Le scottature più comuni, quelle solari, possono essere evitate applicando sulla pelle creme protettive.

Nei casi meno gravi la scottatura si risolve spontaneamente in pochi giorni. Il decorso può essere accelerato con l'uso di  creme lenitive, emollienti ed idratanti. Possono essere di supporto impacchi freddi da applicare sulla zona interessata.

In casi più gravi è consigliabile il ricorso al medico, che predisporrà il trattamento più adeguato, o al pronto soccorso.

Ustioni

Le scottature sono ustioni di primo grado. Le ustioni sono lesioni della pelle classificate in base alla gravità dal primo al terzo grado.

Le cause delle ustioni sono da ricondurre alla vicinanza o al contatto con fiamme o liquidi bollenti o da sostanze chimiche (tipo acido muriatico o soda caustica)

Le ustioni di primo grado causano pelle arrossata nella zona di contatto con la fonte di calore. Provocano arrossamento, bruciore, dolore a seconda di intensità varie a seconda della gavità del caso.
Le ustioni di secondo grado comportano la presenza di vescicole e bolle
Le ustioni di terzo grado sono le più gravi. C'è interessamento dei tessuti sottocutanei. La pelle è carbonizzata.