Psoriasi cuoio capelluto: sintomi e cause

Psoriasi cuoio capelluto: sintomi e cause

La psoriasi del cuoio capelluto è un disturbo infiammatorio che si presenta generalmente con chiazze eritematose ricoperte da una patina squamosa che ricorda molto la forfora.

Si tratta di una malattia non infettiva né contagiosa di tipo cronico e recidivante che può presentarsi a qualsiasi età, oltre a poter andare incontro a periodi di remissione che si alternano a momenti nei quali il disturbo si ripresenta anche con sintomi più acuti.

La psoriasi del cuoio capelluto è un disturbo infiammatorio che si presenta generalmente con chiazze eritematose ricoperte da una patina squamosa che ricorda molto la forfora.

Si tratta di una malattia non infettiva né contagiosa di tipo cronico e recidivante che può presentarsi a qualsiasi età, oltre a poter andare incontro a periodi di remissione che si alternano a momenti nei quali il disturbo si ripresenta anche con sintomi più acuti.

Sintomi

La psoriasi si manifesta con sintomi diversi, di persona in persona, e i cui fattori variabili riguardano:

  • La grandezza delle singole chiazze, che possono avere una superficie di pochi millimetri o di diversi centimetri;

  • L’area dove si sviluppano;

  • Come si evolvono;

  • La tonalità che assumono;

  • Il tipo di lesioni che generano: asintomatiche o pruriginose.

La manifestazione più comune del disturbo è l'arrossamento diffuso sul cuoio capelluto, con un leggero prurito, oltre a secchezza nell’area interessata, bruciore o dolore e un incremento della caduta di capelli.

Cause

Gli addetti ai lavori ritengono che la psoriasi sia un disturbo infiammatorio autoimmune o, in ogni caso, una condizione susseguente a un’attività non normale del sistema immunitario.

Le cause da cui scaturisce il disturbo, però, restano ancora incerte. Si ritiene che, a portare alla sua manifestazione, partecipino i fattori genetici, lo stress psico-fisico, il fumo, l’assunzione di bevande alcoliche, le scottature solari che interessano anche il capo, determinati tipi di infezione e le ferite.

Cura

Per curare la psoriasi del cuoio capelluto vengono spesso indicate pratiche che non sono del tutto curative, ma che hanno lo scopo di tenere sotto controllo la condizione.

A seconda della gravità della psoriasi, è possibile rifarsi a:

  • Farmaci sistemici: benefici per le persone che soffrono di una grave psoriasi del cuoio capelluto e che non ottengono buoni risultati dai trattamenti topici. I principi attivi indicati dai medici sono: retinoidi, ciclosporina, metotrexate o farmaci biologici.

  • Trattamenti topici: da ricercare in farmacia con prodotti da banco (come gli shampoo medicato), oppure su prescrizione (come gli steroidi a uso topico).

  • Fototerapia: utile per la psoriasi a placche cronica, anche se non è facile eseguirla sul cuoio capelluto.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.



Lascia un Commento