Piaghe

Cosa sono le piaghe

Le piaghe sono uno dei problemi più gravi che incorrono i lungodegenti. Si tratta di ulcere della pelle riconducibili allo sfregamento tra specifiche zone del corpo e, generalmente, un materasso non antidecubito

Stadi delle piaghe

In base alla loro gravità, le piaghe possono essere divise in base allo stadio:

stadio I: pelle arrossata che non diventa bianca se sottoposta a pressione
stadio II: presenza di una vescica o ferita con area circostante arrossata
stadio III: presenza del cosiddetto cratere, apertura della pelle che è spia del danneggiamento degli strati più profondi della pelle
stadio IV: danni a tendini, muscoli e ossa

Le piaghe da decubito


La causa più comune delle piaghe sono, come detto, l'attrito fra determinate zone del corpo e il letto su cui il lungodegente trascorre tutta o gran parte della giornata. Si tratta delle cosiddette piaghe da decubito. I soggetti a rischio sono individui allettati o ipomobili.

Le zone del corpo che più volte sono interessate dalle piaghe sono:

glutei
gomiti
talloni
caviglie
spalle
schiena
nuca

Prevenzione delle piaghe da decubito

Le piaghe da decubito possono essere evitate cambiando la posizione del soggetto allettato ogni due ore; utilizzando cuscini e materassi antidecubito; tenendo la pelle asciutta e pulita dopo evacuazione e urina

Il trattamento prevede:
pulizia della piaga con antisettico
applicazione di unguento ai PEG con Allontoina

Consigliabile ascoltare il parere del medico in caso di presenza di pus o emanazione di odore sgradevole dalla ferita.