Ipersudorazione

Cos'è l'ipersudorazione

L'ipersudorazione può interessare varie aree del corpo. Si tratta di una anormale produzione di sudorazione.

Il sudore ha un ruolo importante nella termoregolazione dell'organismo. Nel momento in cui la temperatura interna si alza, le 2-4 milioni di ghiandole sudoripare distribuite su tutto il corpo rilasciano acqua calda riuscendo così a tenere una condizione termica ottimale.

Cause dell'ipersudorazione


Le ghiandole sudoripare, come appena scritto, sono distribuite su tutto il corpo con una maggiore concentrazione su palmi delle mani, piedi, ascelle e genitali. In condizioni di normalità il corpo umano produce tra il mezzo litro e i due litri di sudore al giorno.

Quando il soggetto soffre di ipersudorazione la quantità aumenta a causa dell'eccessivo lavoro delle ghiandole sudoripare. Questo disturbo viene definito come primario o secondario.

Ipersudorazione primaria: le cause non sono note
Ipersudorazione secondaria: le cause sono note. In questo caso alla base ci puà essere ipertiroidismo, obesità, malattie afferenti il sistema nervoso centrale o periferico, certe terapie farmacologiche, febbre.

Prevenzione dell'ipersudorazione

L'ipersudorazione può essere contrastata con determinati accorgimenti. In tal senso è consigliabile che il soggetto interessato indossi abiti in fibre naturali, scarpe in pelle. Anche una dieta adeguata può essere di supporto: bene evitare cibi piccanti, carni, formaggi, alcol.

In determinati casi è onsigliabile il ricorso, previo consulto medico, ad ansiolitici o anticolinergici. Il ricorso a ghiandole sudoripare è una strada da percorrere in casi estremi.