Gastroenterite

Cos'è la gastroenterite

La gastroenterite è un'infiammazione dello stomaco e dell'intestino tenue molto frequente. Può essere causata da una ampia varietà di agenti patogeni ed è caratterizzata da nausea, diarrea (con 3 o più scariche quotidiane) con rischio, specie nei bambini, di disidratazione.

Cause della gastroenterite

La causa diretta della gastroenterite è spesso il batterio rotavirus (nei bambini) e dal Campylobacter o dal virus Norwalk negli adulti. Difficilmente è generata da tossine o altri agenti.

Le condizioni che favoriscono l'insorgenza dell'infiammazione sono l'ingestione di acqua contaminata o alimenti avariati o comunque preparati in modo inadeguato.

La gastroenterite può essere trasmessa per contatto diretto via mani o bocca con:

soggetto infetto o portatore
animale infetto o portatore
superfici o oggetti infetti

Sintomi della gastroenterite

La gastroenterite ha un'evoluzione rapida facendo il suo esordio già a circa 12 ore dalla contaminazione. Tra i sintomi più frequenti ci sono vomito, nausea, diarrea, crampi addominali, astenia, mal di testa. Può insorgere febbre quando il responsabile è un agente virale. La presenza di sangue nelle feci indica che l'infiammazione è stata generata da un batterio.

Cura della gastroenterite

La gastroenterite è a risoluzione spontanea e dura pochi giorni. La cura può prevedere la somministrazione di antiemetici per contrastare il vomito e una terapia reidratante perì far fronte alla perdita di liquidi.

Nel caso i sintomi persistano è consigliabile il consulto medico che potrà prescrivere terapia antibiotica o rinviare il soggetto a visita specialistica.