Congestione nasale: i rimedi per liberare il naso chiuso

Congestione nasale: i rimedi per liberare il naso chiuso

La congestione nasale è comunemente sintomo delle malattie respiratorie, portando, per l’appunto, a difficoltà nel respirare col naso, forzando spesso a utilizzare la bocca, permettendo a diversi agenti irritanti di penetrare nelle vie aeree, causando secchezza e, in alcuni casi, irritazione.

La cura del disturbo che vi è alla base è indispensabile per mandare via tale sintomo, ma si può agire anche direttamente sul naso chiuso, per cominciare ad avvertire meno fastidi.

La congestione nasale è comunemente sintomo delle malattie respiratorie, portando, per l’appunto, a difficoltà nel respirare col naso, forzando spesso a utilizzare la bocca, permettendo a diversi agenti irritanti di penetrare nelle vie aeree, causando secchezza e, in alcuni casi, irritazione.

La cura del disturbo che vi è alla base è indispensabile per mandare via tale sintomo, ma si può agire anche direttamente sul naso chiuso, per cominciare ad avvertire meno fastidi.

Nei casi in cui il disturbo che lo provoca è un’infezione delle vie respiratorie, può durare dai cinque ai sette giorni, mentre se l’infezione è batterica, come con la sinusite, può persistere per due settimane.

Cause

La congestione nasale può essere dovuta alla presenza di disturbi quali allergie, infezioni virali delle vie respiratorie, ingrossamento delle adenoidi, poliposi nasale, sinusite e rinite cronica, oltre alla deviazione del setto nasale.

Il naso chiuso è conseguenza dell’infiammazione che porta a un rigonfiamento delle grandi vene della mucosa nasale (seni venosi), ostruendo o impedendo del tutto il normale flusso di aria.

Rimedi

I lavaggi nasali effettuati con soluzioni saline sono efficaci per liberare il naso, specialmente se l’infiammazione è conseguente a raffreddamento o allergie e anche i suffumigi preparati con oli essenziali dalle proprietà balsamiche ed espettoranti sono consigliati, come quello di eucalipto, di menta e il Tea Tree Oil.

Quando la congestione nasale è sintomo di patologie delle vie respiratorie che portano a una elevata secrezione di muco, ci si può rifare all’aerosolterapia, effettuata con farmaci dedicati, può essere molto utile per stappare il naso, in quanto scioglie il catarro e ne stimola l’espulsione, liberandolo.

Quando la natura non basta, in farmacia è possibile trovare prodotti decongestionanti, in formato di spray nasali o da assumere per via orale. È importante sottolineare che i prodotti a base di decongestionanti sono indicati per stappare il naso in caso di malattie da raffreddamento e influenza, mentre vengono solitamente assunti insieme a corticosteroidi o antistaminici per liberare il naso in caso di allergie.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.



Prodotti correlati

Lascia un Commento