Cicatrici da acne: come eliminarle e non solo

Cicatrici da acne: come eliminarle e non solo

Lo si pensa un problema tipico degli adolescenti, ma in realtà spesso e volentieri, sono anche gli adulti a doverci fare i conti: l’acne è una patologia che può riguardare tutti e il problema per molti non è solo la comparsa di antiestetici punti neri, brufoli, foruncoli etc., ma anche dei segni evidenti che queste lesioni possono lasciare sulla pelle, le cosiddette cicatrici da acne.

Lo si pensa un problema tipico degli adolescenti, ma in realtà spesso e volentieri, sono anche gli adulti a doverci fare i conti: l’acne è una patologia che può riguardare tutti e il problema per molti non è solo la comparsa di antiestetici punti neri, brufoli, foruncoli etc., ma anche dei segni evidenti che queste lesioni possono lasciare sulla pelle, le cosiddette cicatrici da acne. Si tratta di piccole ferite di colore e dimensioni diverse che danno alle aree più colpite dall’acne, come viso, ma anche spalle o petto, quel tipico aspetto ‘a fossette’.
La buona notizia è che questi segni possono essere cancellati e la pelle può tornare a essere liscia e omogenea. Oggi infatti esistono diversi trattamenti e tecnologie che permettono di eliminare le cicatrici più superficiali e attenuare anche quelle più profonde. Ecco alcuni tra i rimedi più efficaci:

Se le cicatrici sono superficiali:

Se le cicatrici hanno danneggiato solo lo strato superiore della pelle, sarà più semplice rimuoverle completamente; In questi casi tra i trattamenti più efficaci troviamo: 

  • Il peeling: ovvero l’applicazione sul viso di sostanze chimiche e acide, le quali generano un’esfoliazione accelerata e una stimolazione del derma, in modo da favorirne il rinnovamento cellulare
  • La luce pulsata: questo trattamento permette di trattare in modo efficace le cicatrici da acne. Grazie all’ampio spettro di fasci di luce e di lunghezze d’onda a disposizione, si va a colpire direttamente la cicatrice.
  • La fotostimolazione led: si basa sull’utilizzo di particolari lampade che emettono luci monocromatiche andando a migliorare la microcircolazione, stimolando l’attività cellulare e donando elasticità e compattezza al tessuto cutaneo.
    • La radiofrequenza: questo metodo trasforma l’energia elettrica in calore, che penetra in profondità nell’epidermide. Questo favorisce la naturale produzione di collagene. L’effetto finale è una pelle più tonica, elastica e compatta.
    • La fototerapia con UV a banda stretta: si tratta di un trattamento che si basa sull’utilizzo di speciali lampade in grado di emettere raggi ultravioletti e simulare così l’azione benefica del sole.

Se le cicatrici sono più profonde:

Nel caso in cui le cicatrici risultino molto scavate, il laser rappresenta il trattamento più efficace. L’energia emesso dal macchinario permette, infatti, di trattare con estrema precisione la superficie interessata, agendo anche sulle lesioni più critiche. Le cicatrici vengono così cancellate del tutto o, se molto profonde, attenuate notevolmente. Chiaramente il numero di sedute aumenterà all’aumentare della profondità della cicatrice.

Come prevenire le cicatrici da acne:

Le cicatrici da acne possono essere prevenute seguendo delle semplici regole, agendo su più fronti e adottando buone abitudini quotidiane. Vediamone alcune:

  1. Non spremendo i brufoli!

Viene detto e ridetto, ma quella di spremere i foruncoli a volte è una tentazione alla quale difficilmente si rinuncia! Questa abitudine di per sé non è un male e non genera necessariamente le cicatrici dell’acne, ma la pratica deve essere eseguita da mani esperte e/o con i dovuti accorgimenti. In questo caso sarebbe opportuno prenotare una seduta di pulizia del viso da un’estetista esperta.

  1. Usando prodotti delicati per la detersione

Scegliere un detergente viso per pelle acneica diventa un passaggio fondamentale e indispensabile nella skincare quotidiana della pelle impura. Una pelle correttamente pulita aiuta anche a regolarizzare la produzione di sebo altra causa di brufoli e punti neri. Un buon detergente viso per acne non può dunque non prevedere l’azione seboriequilibrante ed opacizzante tra le sue caratteristiche principali.

  1. Scegliendo i prodotti sotto la guida di un dermatologo

La skincare di chi soffre di acne deve essere studiata e personalizzata ad hoc per il proprio tipo di pelle e spesso è necessario il consulto dell’esperto.

In ultimo ma non per importanza, occorre prestare attenzione alla propria alimentazione! La salute della pelle passa anche da quello che mangiamo e in caso di pelle impura, è importante dire addio al cibo spazzatura. Tutto il tuo organismo ti ringrazierà.


  • Pubblicato in: Bellezza
  • Data: 10-06-2022
  • Commenti: 0

Lascia un Commento