Come affrontare al meglio la menopausa

Come affrontare al meglio la menopausa

La menopausa è un naturale momento di cambiamento nella vita di ogni donna, molto delicato, caratterizzato da intensi cambiamenti fisici e psicologici.

La menopausa è un naturale momento di cambiamento nella vita di ogni donna, molto delicato, caratterizzato da intensi cambiamenti fisici e psicologici. Dal punto di vista fisiologico corrisponde al termine dell’età fertile, dovuto alla cessazione dell’attività ormonale delle ovaie e alla definitiva scomparsa del ciclo mestruale.


Nella maggior parte dei casi, tale importante cambiamento avviene intorno ai 50 anni in maniera graduale, nel corso di alcuni anni, tramite alcune fasi caratterizzate da risposte ormonali e cambiamenti specifici, che sono:

  • Periodo pre-menopausa: in questa fase il ciclo compare in maniera intermittente. Questo è il periodo in cui avvengono le variazioni ormonali più intense, a causa della progressiva riduzione degli estrogeni e dei livelli plasmatici di inibina e dell’aumento dell’ormone follico-stimolante FHS;
  • Menopausa vera e propria: inizia con l’ultima mestruazione. Si può essere certi del suo inizio solo allorquando il ciclo non si presenta da almeno 6-12 mesi;
  • Periodo post-menopausa: in questa fase scompaiono finalmente i fastidiosi sintomi legati ai cambiamenti ormonali e vi è un definitivo assestamento degli effetti su psiche ed organismo.


Oltre alla menopausa spontanea esiste anche una menopausa indotta o artificiale, causata da interventi chirurgici di rimozione delle ovaie o dell’utero oppure a trattamenti antitumorali, agenti infettivi, chimici, malattie metaboliche o autoimmuni.


Nella fase di transizione possono manifestarsi vari disturbi, che variano per tipologia, intensità e durata da donna a donna, in linea generale i sintomi più comuni della menopausa sono:

  • vampate di calore,
  • umore instabile,
  • palpitazioni,
  • aumento della sudorazione notturna (con possibili ripercussioni sulla qualità del sonno),
  • calo della libido,
  • secchezza vaginale,
  • incontinenza urinaria,
  • vescica iperattiva,
  • difficoltà di concentrazione,
  • mal di testa,
  • pelle arrossata ecc.


Fortunatamente tali sintomi tendono a scomparire con l’entrata definitiva in menopausa ma possono anche determinarsi alcuni cambiamenti fisici a lungo termine, come una maggiore secchezza cutanea, perdita di tonicità muscolare, perdita di capelli e una maggiore inclinazione all’accumulo di adipe. Possono anche verificarsi pericolose carenze nell’assorbimento del calcio, che possono favorire l’insorgenza di osteoporosi.


  • Data: 11-06-2019
  • Commenti: 0

Tags:

Lascia un Commento