Cos'è l'areosol terapia

Cos'è l'areosol terapia

Gli apparecchi per la nebulizzazione consentono l’impiego di molti attivi, anche associati, per riacquistare il benessere dell’apparato respiratorio: antibiotici, antinfiammatori, broncodilatatori, mucolitici, cortisonici, oltre a soluzioni saline e di acido ialuronico.

L’aerosolterapia consiste nel aggiungere un principio attivo predisposto per essere inalato in una formulazione liquida, in sospensione oppure in soluzione, all’interno di un’ampolla di nebulizzazione, collegata a una fonte di energia, che costituiscono l’apparecchiatura chiamata nebulizzatore.

In tal modo la sostanza medicinale viene erogata in particelle di dimensioni abbastanza piccole per essere inalate e, grazie all’utilizzo di accessori specifici quali mascherina, boccaglio, forcella nasale e doccia nasale, vengono portate nei diversi settori dell’apparato respiratorio.


Quando e perché lo si usa

Viene spesso utilizzato durante le stagioni fredde, quando sono più frequenti le affezioni alle vie respiratorie correlate all’influenza stagionale, specialmente nell’infanzia. Questi dispositivi medici sono efficaci però anche quando inizia a fare più caldo e si presentano i primi disturbi allergici.

Gli apparecchi per la nebulizzazione consentono l’impiego di molti attivi, anche associati, per riacquistare il benessere dell’apparato respiratorio: antibiotici, antinfiammatori, broncodilatatori, mucolitici, cortisonici, oltre a soluzioni saline e di acido ialuronico. Nel caso in cui gli attivi nebulizzati siano farmaci, è sempre meglio consultare il medico, in quanto sono spesso acquistabili solo dietro prescrizione medica, oltre al fatto che è sempre bene osservare clinicamente il disturbo respiratorio.


Quali disturbi

L’aerosolterapia attraverso nebulizzatore è utile per curare diverse patologie respiratorie, di natura infiammatoria o infettiva, che affliggono diverse aree dell’apparato respiratorio. In particolare, si possono curare riniti, di natura allergica e virale, ma anche quelle aree che sono difficili da raggiungere, come ad esempio i seni paranasali e le tube di Eustachio, permettendo di curare sinusiti e otiti medie.


L’importanza della qualità dell’apparecchio

I nebulizzatori per aerosol si sono evoluti moltissimo nel tempo e se ne trovano di diversi tipi, che si contraddistinguono non solo per la fascia di prezzo, ma anche per le tecnologie utilizzate e le relative modalità di funzionamento, oltre a:

  • qualità dei materiali;

  • velocità di nebulizzazione;

  • silenziosità.

I modelli migliori risultano utili per il trattamento delle vie respiratorie sia superiori che inferiori, e sono caratterizzati da un tempo di inalazione breve e un flusso d'aria regolabile. Nei modelli di qualità è possibile trovare la tecnologia a membrana oscillante, tra le più avanzate, che consente una dimensione inferiore delle particelle nebulizzate, oltre alla compattezza, che rende gli apparecchi molto maneggevoli, spesso più silenziosi e ottimi anche per i bambini.

Ci teniamo a ricordare che tutte le apparecchiature per effettuare la nebulizzazione richiedono una corretta manutenzione che garantisca pulizia ed igiene.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.


  • Data: 02-10-2020
  • Commenti: 0

Tags: aereosol , terapia

Lascia un Commento