A cosa serve il selenio

A cosa serve il selenio

Il selenio è un oligoelemento presente in piccole quantità nel nostro corpo, fondamentale per le sue proprietà antiossidanti, ma anche per la funzionalità della tiroide e per la sintesi di alcune proteine. In genere lo si trova nell’acqua ma anche in alcuni alimenti.

Il selenio è un oligoelemento presente in piccole quantità nel nostro corpo, fondamentale per le sue proprietà antiossidanti, ma anche per la funzionalità della tiroide e per la sintesi di alcune proteine. In genere lo si trova nell’acqua ma anche in alcuni alimenti.

Proprietà

Il selenio è un elemento fondamentale per il nostro organismo, in quanto:

  • contrasta l'azione dei radicali liberi, proteggendo l’elasticità dei tessuti e prevenendo l’invecchiamento precoce;
  • rafforza le nostre difese immunitarie, in quanto svolge un’azione antinfiammatoria e previene, insieme alla vitamina C, i malanni di stagione;
  • previene disturbi della memoria;
  • previene coaguli di sangue, che portano a disturbi cardiovascolari;
  • insieme allo zinco, aiuta ad avere capelli più sani.

Dove si trova

È possibile assumere selenio dall’alimentazione quotidiana. Lo si trova in:

  • carne: manzo, pollo e agnello
  • pesce: tonno, salmone, sardine, merluzzo, sogliole, crostacei e molluschi.
  • uova, nello specifico nel tuorlo;
  • nel latte e derivati;
  • nei cereali integrali;
  • i cibi vegetali più ricchi sono gli anacardi e le noci del Brasile e i legumi, soprattutto ceci, lenticchie e fagioli, meglio se secchi.

Carenza o eccesso

La carenza di selenio può essere dovuta a:

  • disfunzioni metaboliche, come l’ipotiroidismo;
  • danni all’intestino;
  • stress psico-fisico, spesso dovuto a basse quantità di vitamina E.

Essa, in genere, porta ad una conseguente carenza di iodio a livello tiroidale e manifestarsi con debolezza muscolare, disturbi a livello epidermico, abbassamento delle difese immunitarie e problemi cardiovascolari. Per curare tale carenza, si consiglia di consultare un medico che, probabilmente, prescriverà degli integratori mirati.

L’eccesso di selenio consiste invece in una vera e propria intossicazione che porta a:

  • disturbi gastrointestinali, nausea, vomito, diarrea;
  • perdita dei capelli, unghia fragili e macchie bianche sulla pelle.
  • Nei casi più gravi porta sonnolenza, convulsioni e danni al sistema nervoso.

Se vuoi approfondire l’argomento non esitare a contattarci. Il team di Farmacia Mascia è a tua totale disposizione.


  • Data: 23-10-2019
  • Commenti: 0

Tags:

Lascia un Commento