Strategie naturali contro il calo di energie

Strategie naturali contro il calo di energie

Gran parte dell’energia che percepiamo nel nostro corpo dipende da quel che mangiamo ma, sicuramente, ci sono anche altri aspetti che influiscono molto e che andiamo ad analizzare di seguit

Strategie naturali contro il calo di energie

Capita un po’ a tutti di avere giornate “no” a causa di un improvviso calo di energie e, in alcuni casi, si arriva ad accusare stanchezza anche per più tempo, non riuscendo a vivere a pieno la propria vita.

Gran parte dell’energia che percepiamo nel nostro corpo dipende da quel che mangiamo ma, sicuramente, ci sono anche altri aspetti che influiscono molto e che andiamo ad analizzare di seguito.

Le buone abitudini

Per contrastare i cali di energia, la prima cosa da fare è quella di assumere una routine salutare, che non solo farà sentire più energici ma sarà benefica per diversi processi fisiologici del nostro corpo.

Si parte dall’assumere almeno tre pasti principali al giorno e due spuntini, preferibilmente in orari regolari, e andare a dormire presto, dormendo per almeno otto ore. È altrettanto importante eseguire attività fisica, specialmente all’aria aperta, così come i momenti di spensieratezza con gli amici.

Una routine di questo tipo già darà buoni risultati, anche perché sono delle abitudini che agiscono sul proprio umore, che conta tantissimo nella quantità di energia che avvertiamo.

Alimentazione

Per quel che riguarda l’alimentazione, è bene integrare tutte quelle vitamine che si trovano nella frutta e nella verdura di stagione, ma anche in alcuni integratori naturali ricchi di vitamina Cvitamina E e vitamina D, che sono indispensabili anche per rinvigorire il sistema immunitario, diminuire la stanchezza, aiutare a ritrovare l’equilibrio mentale e stimolare la produzione di energia nel corpo.

È chiaro che la propria dieta debba essere anche povera di grassi e accompagnata da una buona idratazione: a tal fine sono utili anche gli infusi e le tisane, che possono essere preparate con le piante adattogene, quali il ginseng e la rodiola, che rafforzano il corpo aumentandone la resistenza allo stress e alla fatica, mentre lo zenzero e l’erba Mate sono efficaci per combattere stanchezza e affaticamento.

In ultimo, è sempre bene mantenere le giuste dosi di magnesio nel corpo, la cui carenza è spesso dovuta a insufficiente apporto alimentare o all’alcolismo, e si presenta con irritabilitàcrampi e stanchezza. È possibile trovarlo nella frutta secca, cereali integrali e verdura a foglia verde, o negli integratori dedicati.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


  • Data: 30-03-2022
  • Commenti: 0

Lascia un Commento