Sensazione di corpo estraneo nell’occhio: Cosa fare? Ci sono rimedi naturali

Sensazione di corpo estraneo nell’occhio: Cosa fare? Ci sono rimedi naturali

Capita a tutti di strofinarsi di frequente gli occhi a causa di quella sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio.

È un fastidio che può presentarsi a prescindere dalla presenza o meno di un corpo estraneo nell’occhio e, infatti, è un sintomo abbastanza diffuso che generalmente parte dalla cornea, ossia il tessuto trasparente che riveste la parte anteriore dell’occhio. La cornea ha una struttura anatomica estremamente innervata e un’irritazione delle sue membrane, spesso, può trasformarsi in quella sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio.


Capita a tutti di strofinarsi di frequente gli occhi a causa di quella sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio.

È un fastidio che può presentarsi a prescindere dalla presenza o meno di un corpo estraneo nell’occhio e, infatti, è un sintomo abbastanza diffuso che generalmente parte dalla cornea, ossia il tessuto trasparente che riveste la parte anteriore dell’occhio. La cornea ha una struttura anatomica estremamente innervata e un’irritazione delle sue membrane, spesso, può trasformarsi in quella sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio.

L’indiziato principale: la secchezza

La sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio, come se fosse un granello di sabbia e spesso accompagnato da bruciore, sono tra i sintomi tipici della sindrome da occhio secco: è un disturbo che parte da una scarsa lubrificazione dell’occhio, che porta a un’infiammazione.

L’assenza di lubrificazione e la scarsa qualità e quantità delle lacrime possono danneggiare in modo più o meno acuto sia la cornea, sia la parte interna delle palpebre, dato che, in sostanza, le lacrime non sono sufficienti a proteggere la superficie dell’occhio.

I fattori di rischio che portano a secchezza, oltre all’anzianità del soggetto, sono l’esposizione al vento o un clima molto secco e una ridotta frequenza di chiusura delle palpebre. È un fenomeno che può presentarsi o essere una conseguenza di disordini della funzione palpebrale (congiuntivite, cheratite) o di malattie sistemiche (lupus, artrite reumatoide, ipertiroidismo).

Rimedi

Sono molti gli accorgimenti da adottare per prevenire o alleviare il disturbo:

  • evitare di esporre gli occhi a fumo e polvere;
  • non frequentare luoghi che presentano un ambiente molto secco, oppure verificare se sono presenti deumidificatori accesi e regolarli di conseguenza;
  • idratarsi sempre bevendo almeno 1,5 litri di acqua al giorno;
  • seguire una dieta ricca di frutta e verdura.

Se il problema è dovuto all’utilizzo di lenti a contatto, potrebbe essere utile cambiarle, dopo un consulto dall’ottico, oppure ridurre il tempo per il quale vengono utilizzate.

La natura ci viene in aiuto anche in questi casi: è possibile integrare vitamina A, la cui carenza può portare a vista peggiorata, soprattutto di notte, sensibilità alla luce e a sindrome dell’occhio secco, o sensazione di corpo estraneo. La si trova in tutti le verdure a foglia verde, nelle carote, nelle patate dolci, nelle uova e nelle arance. Anche i semi di lino tornano utili, in quanto contengono acidi grassi e anche acido alfalinoleico, che è particolarmente utile contro la secchezza oculare e per nutrire i tessuti dell’occhio dall’interno.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.


  • Data: 17-03-2021
  • Commenti: 0

Lascia un Commento