Disturbi del respiro

Disturbi del respiro

Che si tratti di adulti o bambini, può succedere di fare fatica a respirare. Scopriamo insieme perchè... 

Può capitare spesso, e per svariati motivi, di avere disturbi del respiro: si può ansimare dopo aver salito una rampa di scale, dopo un allenamento aerobico in palestra o dopo una corsa per prendere il pullman.

Sono davvero tante le occasioni in cui si può sperimentare quella che i medici chiamano “dispnea”, ossia la sensazione di respiro che manca, e ciò non significa necessariamente che il nostro organismo abbia qualcosa che non va.

In tutti questi casi, il respiro è più rapido ed è associato alla mancanza d’aria; il soggetto che vive il disturbo percepisce una sensazione fastidiosa, cioè quella di non riuscire a respirare abbastanza profondamente, avvertendo la spiacevole urgenzadi inspirare prima ancora di completare la fase espiratoria, oltre ad un senso di oppressione toracica.

Occorre in primis essere in grado di distinguere la difficoltà a respirare dovuta ad un normale sforzo da quello che può essere il sintomo di qualcosa di più serio.

Bisogna, perciò, valutare se si tratta di una sensazione che accade con regolarità, se è prolungata nel tempo o se, al contrario,è estemporanea ed estremamente fugace.

Il fiato corto, infatti, può essere un sintomo generico di numerose patologie, soprattutto di origine cardiaca o polmonare.

La dispnea può accompagnare:

·         Asma,

·         Bronco pneumopatia cronica ostruttiva,

·         Infarto (in questo caso il dolore toracico è dovuto ad un inadeguato flusso di sangue ed ossigeno al cuore),

·         Embolia polmonare,

·         Bronchite e polmonite,

·         Insufficienza cardiaca,

·         Pneumotorace,

·         Tumore polmonare maligno e benigno,

·         Malattie neurologiche come la sclerosi multipla.

Anche varie cause psicologiche possono portare a disturbi del respiro, come ad esempio gli stati d’ansia (che provocano soprattutto la sensazione di mancanza d’aria e la conseguente iperventilazione) o, peggio ancora, gli attacchi di panico.

Di fronte ad una sensazione di dispnea, pertanto, bisogna valutare in base al proprio quadro clinico generale, l’opportunità di un controllo medico più approfondito.

Può anche capitare di avere, più che problemi respiratori, bisogno di decongestionare le vie respiratorie, a causa di patologie come ascessi polmonari, sinusiti nasali, faringiti o laringiti, pertosse o anche bronchite. Un aiuto fondamentale per il trattamento di questi problemi viene fornito dall’aerosol terapia, effettuata grazia all’utilizzo di un dispositivo medico, chiamato appunto aerosol, attraverso il quale vengono inalate le sostanze necessarie (chiedete sempre consiglio al vostro medico o al vostro farmacista… mai fare di testa propria!).

Se hai bisogno dei migliori apparecchi aerosol, dai un’occhiata qui o per saperne di più su questo argomento, contattateci: lo staff della Farmacia Mascia saprà rispondere ad ogni vostra domanda!


  • Data: 25-10-2018
  • Commenti: 0

Tags:

Lascia un Commento