Crampi notturni, perché si verificano e cosa fare

Crampi notturni, perché si verificano e cosa fare

I crampi possono essere dolorosi e prolungarsi a lungo. Ecco cosa fare quando quando si viene sorpresi da un crampo...

I crampi notturni sono spasmi muscolari involontari, improvvisi, transitori e dolorosi, contrazioni della muscolatura che si presentano con una fitta dolorosa acuta.

Si tratta di un disturbo molto comune, solitamente dovuto a:

Eccessivo stress o affaticamento muscolare

Sbalzi di temperatura

Carenza di Sali minerali (in particolare magnesio e potassio).

Quello che accade è che il muscolo, saturo di acido lattico dopo sforzi prolungati, a causa delle condizioni precedentemente citate, non riceve più il giusto apporto di ossigeno e sali minerali di cui ha bisogno per permettere l'estensione delle fibre muscolari e rimane contratto provocando dolori acuti e localizzati nella zona del muscolo. 

I crampi muscolari si manifestano nella maggior parte dei casi al polpaccio e più raramente nella pianta del piede. I soggetti più a rischio sono gli anziani, le donne in stato di gravidanza, le mamme in allattamento e gli sportivi.

I crampi si verificano principalmente dopo l’esercizio fisica oppure durante le ore di sonno, in quest’ultimo caso sono particolarmente fastidiosi perché, oltre al dolore, minano la serenità del riposo.

I crampi alle gambe si manifestano con un improvviso e lancinante dolore ai muscoli degli arti inferiori, causato dalla loro involontaria contrazione. Questi muscoli diventano tesi, contratti e le dita dei piedi si irrigidiscono. 

Tale sgradevole sensazione può durare da pochi secondi fino a 10 minuti ma, anche una volta cessato il crampo, si può continuare a provare dolore alla gamba per le 24 ore successive.

In caso di crampo, per far passare la contrattura muscolare, bisogna stendere il muscolo manualmente e molto lentamente, mantenere la posizione di massima estensione per 10-15 secondi e poi rilasciarlo sempre lentamente.

Effettuare un bagno caldo con l'aggiunta di una manciata di sale da cucina aiuta a rilassare i muscoli, assorbire l'acido lattico e togliere il dolore.

È però indispensabile agire in via preventiva, per evitare la fastidiosa insorgenza dei crampi notturni. Ecco come:

Bere a sufficienza

Garantire un adeguato introito di Sali minerali all’organismo mangiando almeno 5 porzioni di frutta e verdura al dì

Assumere integratori di magnesio e potassio, se la dieta non è sufficiente a garantirne il corretto apporto

Ridurre l’apporto di grassi nella dieta

Praticare una leggera attività fisica quotidiana

Fare 10-15 minuti di stretching prima di coricarsi

Dormire con le gambe leggermente rialzate.

Soffri spesso di crampi? Fa la tua scorta di magnesio e potassio qui! O per altri consigli su questo argomento, contattataci! Lo staff della Farmacia Mascia è a vostra disposizione!



  • Data: 11-02-2019
  • Commenti: 0

Tags:

Lascia un Commento