La dermatite atopica: tutto quello che c’è da sapere

La dermatite atopica: tutto quello che c’è da sapere

Quando si parla di dermatite, in linea generale, ci si riferisce a un’infiammazione della pelle di diversa gravità, che si presenta con sintomi abbastanza riconoscibili e il cui trattamento varia a seconda del tipo di dermatite in atto.


Quando si parla di dermatite, in linea generale, ci si riferisce a un’infiammazione della pelle di diversa gravità, che si presenta con sintomi abbastanza riconoscibili e il cui trattamento varia a seconda del tipo di dermatite in atto.

Sintomi

Purtroppo, non è sempre semplice individuarne i fattori scatenanti, e rientra tra le malattie croniche cutanee, manifestandosi in genere con infiammazioni e lesioni eritematose, che possono presentarsi con secchezzaprurito e irritabilità.

La dermatite atopica, o eczema atopico, interessa spesso i bambini, presentandosi, solitamente, nelle pieghe cutanee (ginocchia, gomiti, collo), ma può intaccare anche la salute della pelle del viso.

A cosa è dovuta?

Le cause della dermatite atopica, purtroppo, ancora non sono state ben individuate, anche se esistono fattori riconosciuti come elementi di predisposizione al disturbo, come:

  • il sesso: le donne sono quelle che ne soffrono di più;
  • il proprio stato psicosomatico;
  • la genetica;
  • l’ambiente dove si è cresciuti.

Sebbene non se ne conoscano a fondo le causa, sono invece noti i fattori scatenanti che possono esacerbarne i sintomi, quali:

  • stress;
  • utilizzare detergenti aggressivi;
  • la secchezza cutanea;
  • gli sbalzi di temperatura;
  • indossare spesso indumenti di lana o irritanti;
  • ipersudorazione;
  • passare molto tempo in ambienti polverosi.

Rimedi

La dermatite atopica è un disturbo che può scomparire anche da solo, o comunque andare incontro a una riduzione dei sintomi senza particolari cure: quando la persona vive la sua pubertà il disturbo potrebbe andare in assoluta remissione, presentandosi di nuovo quando si arriva all’età adulta.

Un trattamento definitivo per la dermatite atopica non è ancora disponibile, anche se è possibile dilatare i periodi durante i quali è in remissione. Oltretutto, è possibile ridurre l’intensità dei sintomi grazie a una alimentazione ponderata e idratando la cute sia dall’esterno che dall’interno, ed evitando l’assunzione di alcuni alimenti che possono acuire i sintomi, come pesce azzurro, frutti di mare, formaggi fermentati, pomodori crudi, insaccati, cioccolato, frutta secca, fragole, banana, ananas, kiwi e albume d’uovo.

La cura generale della pelle deve essere intensiva e quotidiana proprio per tenere sotto controllo il disturbo e ridurne i sintomi.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.


  • Pubblicato in: Bellezza
  • Data: 03-11-2021
  • Commenti: 0

Lascia un Commento