Irritazione da pannolino

Cos'è l'irritazione da pannolino

L'irritazione da pannolino è un problema molto diffuso fra i neonati. L'infiammazione interessa i bambini nei primi due anni di vita, il picco si registra intorno ai 9 mesi.

La zona interessata dall'eritema è quella coperta dal pannolino, che si presenta rossa, gonfia, calda e dolente al tatto. In determinati casi possono presentarsi anche desquamazioni, brufoli e vesciche. Il bambino accusa il problema esprimendolo molte volte attraverso il pianto.

Quando avvertire il pediatra

L'irritazione da pannolino dura in genere due-tre giorni se adeguatamente curata. Consigliabile allertare il pediatra nel caso che il bambino abbia febbre e che i sintomi si estendano ad altre zone del corpo come schiena e addome.

Cause dell'irritazione da pannolino

Le condizioni che favoriscono l'irritazione da pannolino sono:

strofinamento continuo tra il pannolino e la pelle del bambino
presenza prolungata di urine e feci all'interno del pannolino
uso di prodotti per l'igiene non adatti
seborrea
infezioni
dieta errata

Cura dell'irritazione da pannolino

L'irritazione da pannolino può essere contrastata attraverso l'applicazione locale di prodotti specifici come creme allo zinco, pomate antimicotiche, pomate cortisoniche.

Prevenire l'irritazione da pannolino è possibile. In tal senso è consigliabile cambiare il pannolino nel più breve tempo possibile, detergere il piccolo per una volta al giorno, manon di più per evitare il pericolo di seccare la pelle.

Il neonato va pulito con movimento dall'interno verso l'esterno e va lasciato per quanto più tempo possibile senza pannolino una volta effettuato il bagnetto.

No a salviettine con alcol e pannolini molto aderenti. Detergere le mani prima del cambio pannolino.