Disturbi dell'umore

Cosa sono i disturbi dell'umore

I disturbi dell'umore sono un insieme di sindromi noti anche come “disturbi affettivi” e che generalmente consistono in un'alterazione marcata del tono dell'umore, con il soggetto che passa da stati di profonda depressione a momenti di euforia ingiustificata, come ad esempio nel disturbo bipolare, uno dei disturbi dell'umore più frequenti.

Per poter parlare di disturbi dell'umore sono necessarie le seguenti condizioni:

che il disturbo sia duraturo
che il disturbo comprometta le normali attività quotidiane del soggetto
che i cambiamenti del tono dell'umore siano intensi

Fino ai 65 anni l'incidenza del disturbo dell'umore è più frequente nelle donne (il doppio dei casi rispetto agli uomini), successivamente la differenza tende a scomparire.

Il disturbo dell'umore più frequente è la depressione maggiore: in Occidente la probabilità di incorrere in questo disturbo è del 17%.

Cause dei disturbi dell'umore

Il fattore genetico incide spesso nello sviluppo dei disturbi dell'umore. Ad esempio, esiste il 10% di probabilità che un individuo sviluppi una depressione bipolare nel caso esista in famiglia un soggetto con la stessa patologia. La percentuale aumenta al 40% nel caso di gemelli omozigoti.

Altre cause sono legati a fattori biologici o psicosociali. In particolare:

insufficiente attività dei neurotrasmettitori
stress
eventi luttuosi
malattie gravi
conflitti in ambito familiare e/o sociale e/o lavorativo

Sintomi dei disturbi dell'umore

A seconda del tipo di disturbi dell'umore, il soggetto può accusare sintomi depressivi come pensieri di morte, voglia di isolamento, bassa autostima, ansia, attacchi di panico o eccessivamente euforici come logorrea, eccessiva generosità con spese irrazionali, tono dell'umore elevato in forma patologica.

Cura dei disturbi dell'umore

Nel caso si sospetti di soffrire di disturbo dell'umore è sempre consigliabile ascoltare il parere del proprio medico, che a seconda dei casi potrà rinviare il soggetto presso uno psicologo o psichiatra.